Il blog del mulo

ARRIVEDERCI RAGAZZI (Louis Malle)

Un film di Louis Malle con Gaspard ManesseFrancine RacetteRaphael FejtöFrançois BerléandIrène Jacob. Titolo originale: Au revoir les enfants. Genere Drammatico – Francia1987durata 103 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16

Lo sguardo e la coscienza di Julien sono la guida del film. La principale caratteristica di Julien è il desiderio di guardare, cercare, sapere. Julien si confronta con i modelli maschili offerti dalla famiglia: il fratello François, superficiale, e il padre, assente. Rifiuta il fratello e il padre naturali, e sceglie un fratello e un padre spirituali: riconosce come suo vero fratello Jean e come suo vero padre il direttore del collegio. L’interlocutore privilegiato di Julien è Jean. Jean è un ragazzo ebreo in un collegio cattolico, e perciò è diverso dagli altri compagni. Parla poco e ascolta molto: se la funzione di Julien è quella dell’occhio, dello sguardo, la funzione di Jean è quella dell’orecchio, dell’ascolto. L’amicizia tra i due nasce nella sequenza della caccia al tesoro: il bosco, fosco e petroso, rappresenta l’asprezza del tempo personale, privato (il passaggio dall’infanzia all’adolescenza) e del tempo storico (la II guerra mondiale). In questo accidentato percorso, Julien trova il tesoro dell’amicizia di Jean. Insieme i due ragazzi lanciano una sfida alla realtà, alla Storia, al mondo adulto. Il finale segna per Julien la morte dell’innocenza. Julien abbandona l’infanzia nel momento in cui assume coscienza del male di cui l’uomo può essere capace. Padre Jean dice ai suoi allievi: «Arrivederci ragazzi. A presto»; i ragazzi, a uno a uno, rispondono: «Arrivederci padre». L’arrivederci all’infanzia è in realtà un addio: l’infanzia resta nella memoria come qualcosa di finito, lontano, irrecuperabile. Ha detto Malle: «Ho fatto molti film con adolescenti, con bambini come personaggi centrali. Credo sia perché nei film di finzione scelgo sempre personaggi in crisi. Durante l’adolescenza, in un lasso di tempo in genere assai breve, avviene quel qualcosa che è probabilmente l’esperienza più importante della vita […]. È evidente che il passaggio all’età adulta, al momento in cui ci si dovrà comunque scontrare col mondo degli adulti, è un momento di crisi, ed è per molti il più importante della vita. Per questo è un momento essenziale nella vita romanzesca di un personaggio, un momento affascinante». Leone d’oro 1987.

commento di Francesco Rufo visibile quì:

https://www.mymovies.it/film/1987/arrivederciragazzi/

tres che è lieto di regalarvi questo bellissimo film rippato dal mio DVD!

One reply to “ARRIVEDERCI RAGAZZI (Louis Malle)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star