Il blog del mulo

Emma sono io (Francesco Falaschi, 2002)

Regia di Francesco Falaschi. Con Cecilia Dazzi, Elda Alvigini, Pierfrancesco Favino, Marco Giallini, Nicola Siri, Luigi Diberti, Claudia Coli

Commedia, durata 107 min. – Italia 2002

Emma interrompe la cura che controlla il suo umore

Emma, stimato assessore all’educazione di un piccolo comune toscano, soffre di ipomania, un disturbo dell’umore che, se non curato di continuo con calmanti, rende enfatici ed eccessivi fino all’aggressività e a crisi maniaco-depressive. Durante i preparativi, da lei curati, del matrimonio della migliore amica, Marta, un banale disguido fa sì che non siano disponibili per qualche giorno i farmaci che solitamente usa. Torna ad affiorare, quindi, la sua reale personalità, con lo sconcerto di amici e parenti che si vedono assaliti dalla sua esuberanza, tanto prorompente da metterli di fronte ai compromessi con cui affrontano l’esistenza. Il primo lungometraggio di Falaschi, finora regista di spot e documentari, affonda le mani nello spirito della commedia giovanilista e mucciniana, ma ha il pregio di non usare stereotipi e di non calcare la mano sul registro comico. Peraltro, fa l’effetto di una piacevole musica di sottofondo, tanto rilassante quanto facilmente dimenticabile. Notevole l’interpretazione della Dazzi, misurata e intelligente nel non facile ruolo della protagonista.

Recensione di Davide Verazzani: https://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=34242

One reply to “Emma sono io (Francesco Falaschi, 2002)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star