Il blog del mulo

Gli uomini della terra selvaggia (Delmer Daves, 1958)

Regia di Delmer Daves. Con Alan Ladd, Ernest Borgnine, Katy Jurado

Titolo originale The Badlanders. Western, durata 83 min. – USA 1958

Efficace remake western di Giungla d’asfalto

Due ex detenuti, Van Hoek (detto l’“Olandese”) e MacBain, fanno ritorno nella cittadina mineraria di Prescott, dov’erano stati arrestati tempo prima, quando Van Hoek aveva da poco scoperto un ricchissimo filone aurifero in un pozzo secondario abbandonato ma ancora unito da una galleria nascosta alla miniera principale. Van Hoek, con l’aiuto di MacBain e di Vincente (un esperto di esplosivi), intende recuperare quanto maggior oro sia possibile facendo saltare la vena segreta tramite un’esplosione sincronizzata con quelle della miniera regolare, per rivenderlo poi a un uomo d’affari di Prescott, il signor Lounsberry. Costui però non ha alcuna intenzione di anticipare la somma di centomila dollari per il minerale che i tre uomini gli daranno, e con l’aiuto del vicesceriffo cercherà di convincerli a lasciargli ugualmente l’oro durante il tempo necessario per raccogliere il denaro. Van Hoek e MacBain fiuteranno l’imbroglio e fuggiranno col bottino, mentre sulle loro tracce si metteranno gli uomini di Comanche, un duro locale acerrimo nemico di MacBain.

Recensione: https://it.wikipedia.org/wiki/Gli_uomini_della_terra_selvaggia

 

3 replies to “Gli uomini della terra selvaggia (Delmer Daves, 1958)

    1. Il commento di acid73 mi ha incuriosito, grazie per la tua disponibilità a rendere meno noiosi questi pomeriggi in pandemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star