Il blog del mulo

Infedelmente tua (Preston Sturges, 1948)

Regia di Preston Sturges. Con Rudy Vallee, Barbara Lawrence, Linda Darnell, Rex Harrison, Edgar Kennedy, Kurt Kreuger, Al Bridge, Julius Tannen, Torben Meyer

Titolo originale: Unfaithfully Yours. Genere Commedia – USA, 1948, durata 98 minuti

Preston Sturges tocca con questo film il vertice della sua non amplissima filmografia come regista

Il famoso direttore d’orchestra Alfred De Carter torna a New York dopo una tournée attraverso gli Stati Uniti. Ad attenderlo c’è la moglie di cui è pazzamente innamorato. C’è però chi preoccupa di insinuargli il sospetto che la consorte lo abbia tradito mentre era assente. Travolto dalla gelosia Alfred immagina, mentre sta dirigendo l’orchestra, tre possibili modalità di vendetta.
Preston Sturges tocca con questo film il vertice della sua non amplissima filmografia come regista (molto più estesa fu la sua attività di sceneggiatore). Riesce a portare in scena non solo l’ormai classico tema della gelosia ma lo fa attraverso il ritratto di un personaggio che perde tutte le proprie sicurezze, immaginando di essere stato tradito, mentre è impegnato a dare sicurezza a chi è seduto dinanzi a lui: gli orchestrali.
Se, come viene detto in una battuta “Certi uomini fanno pensare allo champagne mentre altri al succo di prugne” De Carter appartiene per certo alla prima categoria. Ma Sturges sa come variare i toni e quindi a una prima parte brillante (in cui il direttore emerge come uomo di mondo e parte di una coppia affiatata) ne fa seguire una psicologicamente contorta che mette in evidenza il lato oscuro di questo artista. De Carter immagina i tre modi di vendicarsi del tradimento e sa farlo con una lucidità degna di una mente malvagia.
C’è però poi la terza parte in cui Sturges sposta ancora i piani immergendoci quasi nello slapstick nel momento in cui il Maestro cerca di mettere in atto i propri piani. Rex Harrison sa come gestire alla perfezione questi tre differenti livelli di recitazione ma anche Linda Darnell, seppure in seconda linea, offre il suo valido contributo all’eleganza di un film che merita di essere ri/scoperto.

Recensione di Giancarlo Zappoli: https://www.mymovies.it/film/1948/infedelmente-tua-1/

One reply to “Infedelmente tua (Preston Sturges, 1948)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star