La calata dei Barbari (Robert Siodmak, 1968)

Regia di Robert Siodmak. Con Robert Hoffmann, Laurence Harvey, Sylva Koscina, Honor Blackman, Orson Welles

Titolo originale: Kampf um Rom. Genere Avventura – Germania, 1968, durata 89 minuti

VI secolo d.C. in Italia, a Bisanzio Giustiniano è imperatore d’Oriente. Nel 526 muore a Ravenna Teodorico, re degli Ostrogoti. Gli succede la figlia Amalasunta che – grazie agli intrighi di Cétego, prefetto di Roma – è uccisa dalla sorella Amalafrida. Giustiniano ne approfitta per iniziare la guerra gotica (535-553) con gli eserciti comandati da Belisario e Narsete. Bisanzio riconquista Roma e l’Italia. Tratto da un romanzo di Felix Dahn, adattato da Ladislav Fodor e Favid Ambrose, è un colosso (minimalista e a basso costo) romanzesco più che storico che si risolve in una vera ecatombe: 6 dei personaggi principali muoiono di morte violenta. In origine era in 2 parti: Kampf um Rom (103′) e Der Verrat (64′), colate in un film solo dopo robusti tagli. Ultimo film di R. Siodmak (1900-73), regista cosmopolita di Hollywood che in vecchiaia tornò a lavorare in Europa, dirigendo film medi o mediocri. Aveva talento, ma mancava di ambizioni e coerenza. Titoli inglesi: Fight for Rome , Struggle For Rome.

Recensione: https://www.mymovies.it/film/1968/la-calata-dei-barbari/

2 replies to “La calata dei Barbari (Robert Siodmak, 1968)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star