Il blog del mulo

La leggenda di Robin Hood (Michael Curtiz, William Keighley, 1938)

Regia di Michael Curtiz, William Keighley. Con Errol Flynn, Olivia de Havilland, Basil Rathbone, Claude Rains, Patric Knowels, Una O’Connor, Herbert Mundin, Eugene Pallette, Melville Cooper, Alan Hale, Ian Hunter

Titolo originale The Adventures of Robin Hood. Avventura, durata 102 min. – USA 1938

Robin di Locksley, detto Robin Hood, vive nella foresta di Sherwood a capo di un gruppo di simpatici fuorilegge. Salva un poveraccio, che ha ucciso un cervo per fame, dalla spada dello sceriffo di Nottingham e poi irrompe col cervo sulle spalle proprio nel salone del banchetto dello sceriffo. Aggredito riesce a fuggire. Nella foresta fa prigioniera Lady Marian, cugina di re Riccardo, per il quale Robin Hood si batte contro l’usurpatore Giovanni Senza Terra. Lo sceriffo cerca in ogni modo di contrastare il ritorno del legittimo re, ricorrendo a ogni intrigo. Ma Robin vince su tutti i fronti, anche su quello amoroso. E alla fine, travestito, arriva Riccardo, che benedice le nozze dell’eroe con Marian. Film indispensabile al cinema, rimasto praticamente intatto a quasi sessant’anni di distanza. È uno dei capisaldi dell’avventura, con una costruzione talmente precisa ed equilibrata nelle scene d’azione, di raccordo, d’amore da rappresentare una sorta di “perfetto cerchio” inattaccabile dal tempo. Il ventinovenne Flynn, grandissima presenza, reinventò l'”avventura” riprendendo il filo d’oro di Douglas Fairbanks e portando una vitalità, simpatia, irruenza e fascino che nessuno riuscirà mai più ad eguagliare. I duelli con Basil Rathbone, le scene d’amore con Olivia De Havilland, i battibecchi col tiranno di turno sono istantanee insostituibili del cinema. Negli anni Ottanta la Rai rifece i dialoghi del film con un risultato disastroso. Alla Warner, mezzo secolo prima, conoscevano già tutto, e meglio. Ottima anche la colonna sonora di E. W. Korngold. In una scena di inseguimento i cavalli attraversano un fiume e le note di Korngold “compongono” il ritmo degli zoccoli e il rumore dell’acqua.

Recensione: https://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=21063

2 replies to “La leggenda di Robin Hood (Michael Curtiz, William Keighley, 1938)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star