Il blog del mulo

Le vie della città (Rouben Mamoulian, 1931)

Regia di Rouben Mamoulian. Con Gary Cooper, Sylvia Sidney, Paul Lukas, William Boyd , Wynne Gibson, Guy Kibbee, Stanley Fields

Titolo originale City Streets. Drammatico, b/n durata 82 min. – USA 1931

Accusata e ricercata dalla polizia per un delitto non commesso, ragazza è aiutata da un giovane bookmaker a sua volta inseguito dai suoi ex amici gangster. Insieme cercano di fuggire da una doppia minaccia: polizia e malavita.
Tra i primi esempi di noir sonoro, nel quale Rouben Mamoulian da forza al quadro visivo in un esercizio stilistico di valore neoespressionista, per certi versi tendente al cinema tedesco del silent-movie. Numerose le inventive registiche, che concretizzano la storia in un resoconto eroico e straordinariamente adattato nel concreto disegno oppressivo di una città notturna, le cui strade, attraversate dai due protagonisti, nascondono insidie e pericoli imminenti. Tratto da un soggetto autonomo di Dashiell Hammett, estromesso dalla Paramount in fase scritturale, non ha nulla da spartire con l’analogo noir del 1948 di Byron Haskin con Burt Lancaster e Kirk Douglas. E’ il film che conferì a Gary Cooper l’alto divismo hollywoodiano e primo esempio di flashback sonoro, attraverso il riutilizzo di un dialogo di inizio film riproposto nella scena dei ricordi di Sylvia Sidney.

Recensione: http://www.cinekolossal.com/noir/1930/viedellacitta/

2 replies to “Le vie della città (Rouben Mamoulian, 1931)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star