Il blog del mulo

Lili Marleen (Rainer Werner Fassbinder, 1980)

Regia di Rainer Werner Fassbinder. Con Karin Baal, Hark Bohm, Mel Ferrer, Giancarlo Giannini, Adrian Hoven, Udo Kier, Hanna Schygulla, Erik Shumann, Karl Heinz Von Hassel

Drammatico, durata 115 min. – Germania 1980

Zurigo, 1938. Willie Guntenberg, giovane cantante di cabaret in cerca di successo, sentimentalmente legata all’ebreo Robert Mendelsson, il cui padre aiuta i correligionari a espatriare dalla Germania, incontra il generale tedesco Henkel, che le promette, se la ragazza torna in patria, di farle far carriera. L’occasione di mantenere la parola gli si presenta ben presto poiché il padre di Robert, scoperta la relazione del figlio con un’ariana, per di più tedesca, fa sì che a Willie venga proibito dalle autorità l’ingresso in Svizzera. Willie esordisce, nel locale in cui Henkel le ha trovato occupazione, con la canzone Lilì Marleen, composta per lei dal suo amico musicista Hans Taschner. Mediocre cantante, Willie non ha molto successo; questo arriva, però, quando la sua canzone, incisa su disco, viene trasmessa da “Radio Belgrado”, l’emittente nazista destinata ai soldati tedeschi. Se Goebbels condanna Lilì Marleen, definendola “una caramella col sapore di una danza macabra”, Hitler, invece, vuole conoscere Willie e le fa dono di un appartamento, in cui la giovane si trasferisce con Hans. Un giorno, Robert si rifà vivo e, per incontrarlo, Willie rifiuta un invito di Henkel, che la fa pedinare. Robert viene arrestato dalla Gestapo e per esser certi che la ragazza non ne abbia colpa, gli amici del giovane ebreo chiedono a Willie di fornirgli notizie sui campi di sterminio nazisti in Polonia. Le SS scoprono che la ragazza collabora con la Resistenza, ma in grazia della sua popolarità si limitano a vietare la sua canzone; Hans viene spedito a combattere sul Fronte Orientale. Durante un incontro organizzato dai suoi carcerieri Robert rivede Willie, ma i due debbono fingere di non conoscersi; si riparleranno per telefono quando Robert, grazie ad uno scambio organizzato dal padre, avrà ottenuta la libertà. Si ritroveranno, infine, a guerra finita, ma sarà troppo tardi, poiché Robert, diventato un famoso direttore d’orchestra, avrà sposato una sua compagna di infanzia, Marika.

Recensione: https://www.comingsoon.it/film/lili-marleen/13340/scheda/

Rip dal DVD di tres

One reply to “Lili Marleen (Rainer Werner Fassbinder, 1980)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star