Il blog del mulo

L’indiscreto fascino del peccato (Pedro Almodóvar, 1983)

Regia di Pedro Almodóvar. Con Carmen Maura, Julieta Serrano, Cristina Sánchez Pascual, Marisa Paredes, Chus Lampreave, Cecilia Roth, Laura Cepeda, Mary Carrillo, Lina Canalejas, Manuel Zarzo

Titolo originale: Entre tinieblas. Genere Grottesco – Spagna, 1983, durata 87 minuti

Comicità grottesca per il maestro della provocazione

Yolanda è una cantante eroinomane accusata di un delitto che non ha commesso. La donna si rifugia presso un convento di suore, e porta subito scompiglio nella struttura, senza che la Madre Generale, malata da mesi, possa fare nulla. Una delle suore, Suor Topa, assume LSD; Suor Maltrattata Da Tutti inizia a scrivere romanzi erotici sotto lo pseudonimo di Concha Torres e li nasconde sotto il materasso; Suor Perduta accudisce tra i suoi animali anche una tigre; infine c’è la Madre Superiora che si scopre lesbica e che ama disperatamente Yolanda, in compagnia della quale assume eroina. La Madre Superiora in realtà sogna di fondare un proprio ordine con i proventi che ricaverebbe facendo l’insospettabile corriere della droga tra Spagna e Thailandia.

Recensione: https://www.film.it/films/o/lindiscreto-fascino-del-peccato/

One reply to “L’indiscreto fascino del peccato (Pedro Almodóvar, 1983)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star