TESTIMONE D’ACCUSA ( Billy Wilder )

Regia di Billy Wilder un film  con Tyrone PowerCharles LaughtonMarlene DietrichElsa LanchesterNorma Varden Titolo originale: Witness for the Prosecution. Genere

Sir Wilfred Robarts è un celebre avvocato in convalescenza dopo un grave attacco cardiaco; nonostante le sue precarie condizioni di salute, Sir Wilfred accetta di assumere la difesa di Leonard Vole, un uomo accusato di omicidio con numerose prove a suo carico. Ma nel corso del processo la moglie tedesca del signor Vole, l’ambigua e affascinante Christine, a sorpresa decide di deporre contro il marito.
Tratto dall’omonimo racconto breve della regina del giallo Agatha Christie, trasformato in seguito anche in una commedia teatrale, Testimone d’accusa è stato definito dalla celebre autrice inglese come il miglior adattamento mai realizzato da una sua opera. Sceneggiato (insieme ad Harry Kurnitz) e diretto dal grande regista Billy Wilder, questo film è senza dubbio uno dei migliori gialli nella storia del cinema, un formidabile dramma giudiziario che unisce sapientemente la suspense e i colpi di scena tipici degli intrecci della Christie con l’irresistibile humor e la sottile ironia che sono sempre stati un marchio di fabbrica dell’opera di Wilder.
Protagonista della storia è il burbero e testardo Sir Wilfred Robarts, principe del foro dal carattere risoluto e dall’intuito infallibile, magistralmente interpretato da un magnifico Charles Laughton, che nonostante la convalescenza si ostina ad occuparsi in prima persona dei casi più difficili e scruta con il suo monocolo i propri interlocutori per capire se stanno dicendo la verità. Gli fanno da comprimari il tenebroso Tyrone Power e soprattutto una splendida Marlene Dietrich in uno dei ruoli più famosi della sua carriera, quello dell’astuta quanto enigmatica Christine Vole, personaggio-chiave dell’intera vicenda, che la leggendaria attrice tedesca riesce a rendere sullo schermo con straordinaria intensità. Ma i momenti più divertenti della pellicola derivano di sicuro dalle esilaranti schermaglie fra Sir Wilfred e la sua solerte infermiera, Miss Plimsoll, interpretata dalla bravissima Elsa Lanchester (nella realtà moglie di Laughton), che tenta con tutte le forze di farlo restare a riposo e gli proibisce di fumare i suoi sigari.
Dotato di una sceneggiatura brillante e coinvolgente che trasmette alla perfezione lo spirito del racconto della Christie, Testimone d’accusa è un autentico gioiello nella produzione di Wilder, della quale riprende alcuni temi canonici quali l’uso del raggiro e della menzogna da parte dei personaggi (una costante di tutte le pellicole del regista, da Frutto proibito a La fiamma del peccato, da Baciami, stupido a Non per soldi… ma per denaro) e l’impossibilità di comprendere la verità dei fatti se non quando ormai è troppo tardi, come accadrà in seguito anche al più celebre detective d’Inghilterra in uno dei film più amari e crepuscolari del regista, La vita privata di Sherlock Holmes (1970). Emblematico il finale della storia, in assoluto uno dei più geniali e sorprendenti della letteratura gialla: una tagliente metafora sull’ingannevolezza della realtà e sul fallimento della logica e del raziocinio.

commento di Stefano Lo Verme visibile quì:

https://www.mymovies.it/film/1957/testimonedaccusa/

tres, che nel proporvi questo film vi ricorda che il venditore di eBay “amrondred” è un grande ladro e truffatore!

One reply to “TESTIMONE D’ACCUSA ( Billy Wilder )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star