Il blog del mulo

THE VAST OF NIGHT – L’immensità della notte ( Andrew Patterson (II))

Un film di Andrew Patterson (II) con Sierra McCormickJake HorowitzGail CronauerCheyenne BartonGregory Peyton Genere ThrillerFantascienza – USA2019

Negli anni Cinquanta, a Cayuga in New Mexico, sta per giocarsi una partita di basket scolastico e il DJ Everett sarà poco distante a tenere alla radio la propria trasmissione. La sua amica Fay invece ha il turno notturno da centralinista. I due si lasciano dopo aver parlato delle possibili invenzioni del futuro, ma le loro storie si riannodano quando un misterioso segnale arriva sulle linee telefoniche. Fay lo fa ascoltare a Everett, che decide di volerne sapere di più e lo trasmette sperando che qualcuno risponda all’appello. Arriva così la telefonata di Billy, che racconta di aver già sentito quel suono quando era nell’esercito. Un blackout però interrompe le comunicazioni radiofoniche e conferma che sta davvero accadendo qualcosa nella piccola cittadina.

Opera prima low budget per gli sceneggiatori James Montague e Craig W. Sanger e per il regista Andrew Patterson, The Vast of the Night è un omaggio alla mitica Ai confini della realtà, realizzato con un linguaggio cinematografico moderno e molto controllato.

Ci sono lunghe inquadrature, monologhi da atto unico teatrale, un piano sequenza impressionante che inizia con la macchina da presa che si sposta a filo d’erba come in un film di Raimi, per poi farsi molto virtuosistico, e soprattutto ci sono un ottimo sound design e un montaggio molto efficace. Quando cessano le lunghe inquadrature, gli stacchi si moltiplicano a riportare un senso di frenesia alla narrazione, fatta di accelerazioni improvvise e agitate, inframezzate da resoconti verbali avvolgenti. Uno di questi è così efficace che a volte l’immagine va a nero lasciandoci soli con la voce che racconta, perché tutto il resto non ha più importanza. Il suono è del resto centrale anche narrativamente, visto che tutto ruota intorno a un “disturbo” telefonico che si rivela essere ben altro.

Il film non nasconde il proprio debito da Ai confini della realtà, tanto da aprirsi con un carrello che si avvicina a una Tv vintage mentre una voce introduce il nuovo episodio della fittizia Paradox Theater. La voce parla con un linguaggio simile a quello di Rod Serling nella più celebre serie di fantascienza della Tv classica e Paradox Theater torna anche in chiusura, con i credits “televisivi” che sono in realtà quelli del film stesso.

commento di Andrea Fornasiero visibile quì:

https://www.mymovies.it/film/2019/the-vast-of-night/

tres, che fa presente che chi volesse vedere il film da cui si è ispirato il regista (Ai confini della realtà) lo trova facilmente quì:

https://hd4me.net/25209

One reply to “THE VAST OF NIGHT – L’immensità della notte ( Andrew Patterson (II))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star